jQuery UI Datepicker - Default functionality


Scene dalla frontiera

tratto da “Appunti per un naufrago”

SCENE DALLA FRONTIERA

di e con Davide Enia
musiche in scena Giulio Barocchieri

Tratto dal suo ultimo romanzo, Appunti per un naufragio ( Sellerio ,2017), Scene dalla frontiera racconta ciò che sta accadendo nel Mediterraneo, focalizzando l’attenzione su chi lavora nelle squadre di soccorso a mare. Lampedusa, da lepas, lo scoglio eroso dalla furia degli elementi, che resiste nella vastità del mare aperto. Oppure Lampedusa da lampas, la fiaccola che risplende nel buio, che sconfigge l’oscurità. Al centro c’è un pugno di uomini e donne sul confine di un’epoca e di un continente. Il primo sbarco l’ho visto a Lampedusa assieme a mio padre. Approdarono al molo in tantissimi, ragazzi e bambine, per lo più. Né io né mio padre riuscimmo a dire nulla. Era la Storia quella che ci stava accadendo davanti. La Storia che si studia nei libri e che riempie le pellicole dei film e dei documentari. Allora, ho iniziato ad ascoltare alcuni testimoni diretti: i pescatori e il personale della Guardia Costiera, i lampedusani e chi era appena sbarcato. Ma non bastava. Dovevo capire chi ero io, innanzitutto, per riuscire a trovare le parole giuste. E così, non senza sforzo, ho iniziato a parlare con mio padre, cercando di intessere un dialogo. E ho scoperto che mio papà ha sentimenti e timori tanto simili ai miei. E anche lui ha avuto un rapporto silenzioso con il proprio padre. Così, mi sono ritrovato a guardarlo come fosse uno specchio, ritrovando in lui il mio stesso linguaggio del corpo e parte delle mie parole, e ho usato questa esperienza come un filtro per raccontare questo presente di approdi e naufragi in mare. Scene dalla frontiera userà i linguaggi propri del teatro (il gesto, il canto, il cunto) per muoversi in questo mosaico. Gli incontri sono costellazioni uniti assieme dal fatto che il soggetto che ha raccolto quelle parole, quei silenzi, quei piani improvvisi sono stato sempre io. È un modo di riflettere su quanto sta accadendo, davanti al pubblico, ponendo dubbi, provando a elaborare il lutto, affrontando il presente e la sua complessità. Perché quanto sta accadendo a Lampedusa non è soltanto il punto di incontro tra geografie e culture differenti, ma è il ponte tra periodi storici diversi, il mondo come l’abbiamo conosciuto fino a oggi e quello che potrà essere domani. Sta già cambiando tutto, e sta cambiano da almeno un quarto di secolo.

3 dicembre 2018
ore 20.30

 

COSTI DEI BIGLIETTI E POSTI DISPONIBILI

A BREVE IL CALENDARIO COMPLETO

 

PREVENDITA BIGLIETTI BOTTEGHINO

Artemision – ingresso Palazzo Vermexio
Dal lunedì al Sabato (esclusi il 25 Dicembre e l’1 Gennaio )
dalle 10.00 alle 16.00.

 

BIGLIETTI ONLINE

CLICCA E COMPRA I TICKET

Contattaci per Maggiori Informazioni
info@secretsiracusa.it
+39 0931 48 72 48
+39 0931 17 91 103


Teatro comunale

INFO UTILI

DATA E ORA:

3 dicembre 2018 ore 20.30

LOCALITÀ:

Teatro Comunale di Siracusa

COORDINATE:

Via del Teatro, Siracusa, 96100
37.05916 15.295171500000038

GUARDA IL CALENDARIO COMPLETO

Resta aggiornato iscriviti alla nostra newsletter